Coach

Cos'è il coaching?

In generale il coaching è una metodologia di sviluppo personale nella quale una persona (detta coach) supporta un cliente (detto coachee) nel raggiungere uno specifico obiettivo personale, professionale o sportivo. Un coach fornisce uno specifico supporto verso l’acquisizione di un più alto grado di consapevolezza, responsabilità, scelta, fiducia e autonomia. L'International Coach Federation (la più grande associazione mondiale di Coach professionisti, con oltre 30 mila associati in 138 paesi), definisce il Coaching come una partnership con i clienti che, attraverso un processo creativo, stimola la riflessione, ispirandoli a massimizzare il proprio potenziale personale e professionale.

Team Dolciaria Rovelli Morciano (RN)
Perché la pallavolo?

La pallavolo è uno sport "open skill" ovvero uno sport nel quale l'attività si svolge in un ambiente mutevole e poco prevedibile, il tempo necessario per l’analisi delle situazione è limitato, il programma motorio scelto deve essere adattato alla situazione o addirittura sostituito rapidamente da un altro più idoneo, per rispondere in maniera adeguata alle circostanze. Nulla di più simile allo "sport" della vita. Se aggiungiamo il fatto che per raggiungere il proprio obiettivo occorre lavorare su se stessi e collaborare con e per gli altri, la similitudine è completa.

Il guerriero zen

Con questa consapevolezza, allenarsi nello sport della pallavolo diventa qualcosa di molto di più, diventa una fornace alchemica che trasforma l'atleta in un guerriero zen capace di auto-osservazione, di gestione delle proprie azioni ed emozioni, di amore verso i compagni e persino verso gli avversarsi, senza i quali non potrebbe misurare ed oltrepassare i propri limiti. Ora che sai che la pallavolo è tutto questo, cosa farai? Giocherai o guarderai ancora una partita con gli stessi occhi?

Il metodo socratico

Un metodo vecchio 2.500 anni per l'insegnamento della pallavolo. Il metodo di Socrate era quella di "tirar fuori" dall'allievo pensieri assolutamente personali, a differenza di quanti volevano imporre le proprie vedute agli altri con la retorica e l'arte della persuasione (i Sofisti). La sua arte (la maieutica) non è l'arte di insegnare ma l'arte di aiutare. La verità non è insegnabile perché è un sapere dell'anima; per questo Socrate non inculcava nei suoi "discepoli" le proprie idee, ma li aiutava a "partorire la loro verità". Chiedere piuttosto che fornire risposte, stimolare l'autonomia invece di creare dipendenza, affiancare invece di condurre, proporre invece di imporre. Per un futuro fatto di atleti consapevoli, di persone consapevoli, che potranno essere, a loro volta, luce per gli altri.

"Non devo trasformare te in me. Devo trasformare te in te". (Maestro Shifu)

Stagione 2018-2019

Per la stagione sportiva 2018-2019 ho deciso di non allenare ma di giocare nella SSD Caf Acli Mezzolombardo, vincendo il Campionato Eccellenza AmaVolley.

Calderón

Il Calderón è un sistema a punteggio basato sul rinforzo positivo. Genera una classifica che alla fine del ciclo (settimana o mese) determina un vincitore il quale riceverà un premio. L'obiettivo è quello di stimolare lo spirito di competizione e di incentivare il raggiungimento di obiettivi generici (es. set vinti) e specifici (es. punto su alzata di primo tempo). E' adottato da squadre giovanili così come da quelle di altissimo livello (tra le quali la nazionale USA ed la Trentino Volley di serie A1).